Classi e razze: Eletti e non eletti

La vita nelle città volanti produsse alcune mutazioni sociali, la più importante della quali è stata la creazioni degli Angeli.
All’incirca nell’anno 22 della nuova era (N.E.), alcune famiglie nobiliari della città di Nimphea (Capitale dell’Impero) mutarono magicamente il loro aspetto fisico al fine di possedere delle ali che stabilissero in modo inequivocabile, la loro appartenenza alla classe nobile degli eletti.
Questa mutazione divenne nell’arco di un decennio uno status symbol a cui quasi tutte le famiglie nobili aderirono (ci riferiamo ad elfi e umani nobili, mentre gli gnomi non hanno aderito).
Nonostante la mutazione, i figli dei nobili con le ali nascono ancora umani (o elfi), e vengono solo verso i 16 anni mutati in angeli.
Un dipinto molto noto dell'attuale imperatrice
Oggi (48 N.E.) a ventisei anni di distanza dalla prima mutazione, il 98% dei nobili possiede le ali, mentre ne sono sprovvisti solo alcuni vecchi nostalgici o gli appartenenti alla fede della Divina Verità.
Le ali, oltre ad essere la manifestazione della propria nobiltà, permettono di volare senza mezzi magici.
Non tutti i nobili però sono abili nel farlo bene, solo i più magri ed atletici riescono ad avere una buona manovrabilità in volo, altri i più anziani o grassi preferiscono non volare per evitare brutte figure.
Paradossalmente, molti nobili dopo aver voluto mutare per acquisire le ali, smisero di volare in pubblico per evitare figuracce, tanto che nel galateo è considerato maleducazione volare senza una effettiva necessità (regola spesso trasgredita soprattutto dalle nuove generazioni).
Se un nobile perde il suo status sociale, viene mutato e gli vengono tolte le ali, mentre se un nobile decaduto riacquista lo status di nobile, viene mutato per portare le ali.
I borghesi non hanno visto di buon occhio questa mutazione ed anzi la ritengono un tentativo della classe nobile per differenziarsi ulteriormente dai borghesi. Nella capitale e a Vertere le tensioni tra Nobili e borghesi stanno crescendo di anno in anno.
In controtendenza è la città di Alemora in cui famiglie nobiliari sono solo 4 per un totale di un centinaio di nobili, dei quali non tutti portano le ali per motivi religiosi (o di convenienza religiosa) e pertanto non è così frequente incontrare un “Angelo”.
Un altro fattore che ha contribuito a smorzare le tensioni ad Alemora è la disputa chiamata Palio dei Servi, che nonostante divida i cittadini in 4 fazioni, è un forte legante tra classi sociali.

I NON ELETTI
Mentre con la parola "eletto" si intende un nobile alato appartenente alla classe aristocratica dell'impero solitamente di razza umana o elfica, con il termine "non Eletti" si intende tutti gli altri. I non eletti si dividono in molte categorie, razze e classi sociali in continua tensione tra di loro, tuttavia il mondo di Hicaro è molto variegato e qualsiasi riassunto è da considerare approssimativo.
Di seguito stilerò un elenco di non eletti indicando genericamente le classi sociali delle città volanti dell'impero:
  • Nobili decaduti: Sono gli eletti che per qualche ragione hanno perduto il proprio sostentamento economico e il proprio diritto ad essere eletti. Se hanno le ali, queste vengono rimosse magicamente. Vi sono pochi nobili decaduti in vita i pochi sopravvissuti sono avventurieri o uomini di malaffare. I nobili decaduti sono soprattutto elfi ed umani ed assumono il nuovo status di cittadini.
  • Borghesi: sono i ricchi che si sono comperati il diritto di salire sulle città volanti con la propria famiglia. Possono essere di qualsiasi razza.
  • Cittadini: sono tutti coloro che hanno un lavoro e riescono a mantenersi (per esempio un nobile decaduto mercenario è un cittadino). I Cittadini possono essere di qualsiasi razza.
  • Servi: Si diventa servo per nascita o per la perdita del lavoro o del proprio status sociale se questo comporta la miseria. Non si ha diritto a nulla tranne che ad obbedire agli ordini dei padroni in cambio di un pasto caldo e un posto dove dormire. I padroni possono essere eletti, borghesi o cittadini. In alcune città alcune famiglie di cittadini o di borghesi si sono riunite in corporazioni(copiando lo stile di vita degli gnomi), solitamente per aree d'interesse. Queste corporazioni gestiscono il denaro guadagnato da tutti mantenendo a loro spese famigliari, conoscenti e amici senza lavoro o mansioni che altrimenti diverrebbero servi.
  • Popolo di Elden: con questo termine si intede tutti coloro che non sono riusciti ad imbarcarsi nelle città imperiali, ne in quelle gnomiche. Sono un misto di razze che vivono assieme a volte liberamente a volte in schiavitù presso razze molto più potenti come i giganti sulla superficie rimasta emersa o in città galleggianti. I visitatori di Elden che sbarcano in una città imperiale vengono chiamati Liberi.
Per approfondire l'argomento sulla cittadinanza imperiale, leggete questo articolo.

RAZZE SOPRAVVISSUTE
Non tutte le razze esistenti nel mondo di Elden riuscirono a mettersi in salvo in cielo. La guerra degli eletti vide anche il disputarsi delle guerra tra le razze non progredite magicamente per la spartizione dei pochi territori montani non coperti dalle acque (il 10% della terra originariamente emersa). A spadroneggiare su queste terre vi sono i Giganti, varie tribù umanoidi e gli elfi selvaggi, senza trascurare alcune terre di razze miste. Di tutto ciò vi parlerò nel blog, qui di seguito stilerò un elenco generico incompleto delle razze sopravvissute al cataclisma:
  • Gnomi: sono una vera e propria anomalia rispetto alla conformazione del nuovo mondo, nonostante ne abbiano il diritto vivono a parte nelle loro strane città "dirigibile", senza ali e senza tutte le classi sociali che ha l'impero, con una struttura sociale simile a quella delle coprorazioni descritte più sopra. Possiedono un forte senso della collettività e del sacrificio. Uno gnomo avventuriero dona il 50% di ciò che guadagna alla sua famiglia. Nelle città volanti dell'impero vivono altresì degli gnomi integrati come borghesi o cittadini che hanno perduto il loro legame con la famiglia, clan e razza.
    Per leggere la descrizione della razza clicca qui.
  • Nani: alcuni nani sono sopravvisuti al cataclisma vivendo nelle città volanti come cittadini o borghesi, tuttavia sono in piccolissimo numero e vivono in ghetti a loro dedicati. La struttura in ghetti non era originariamente un loro desiderio, ma fu conseguenza della catastrofe avvenuta alla loro cittadella del massiccio di Thor'hur. La cittadella nanica volante ottenuta facendo volare un'intera montagna, fu assalita da un'orda di draghi, anche loro intenzionati a sopravvivere. Pochi furono i sopravvissuti che furono accolti dalle comunità di nani preesistenti nelle altre città volanti. I nani sentono che vivere in quelle città imperiali lontano dal suolo non è la loro natura e sperano di tornare a terra un giorno. Alcuni maghi sostengono che dei nani sono sopravvissuti nelle città sotterranee a tenuta stagna, però nessuno ha i mezzi per andare a cercarli.
    Per leggere la descrizione della razza clicca qui.
  • Elfi: mentre gli elfi detti eladrin (o della luna o del sole) vivono nelle città volanti e fanno parte da tempo dell'impero e dei suoi ingranaggi segreti, gli elfi selvaggi hanno vissuto con grande angoscia il disastro provocato dall'imperatore. Gli elfi selvaggi non solo ritengono l'impero il responsabile della grande ferita apportata a Elden ma desiderano vendetta. Si sono ritirati combattendo estenuamente in alcuni territori in cui hanno stretto una strana simbiosi con i draghi verdi con cui dividono il territorio di caccia: il cielo e gli imperiali che osano avvicinarsi ai loro territori. In questi anni hanno imparato a convivere con i draghi e a cacciare e combattere volando assieme a loro.
    Per leggere la descrizione della razza degli elfi imperiali clicca qui.
    Per leggere la descrizione della razza degli elfi selvaggi clicca qui.
  • Umani: Gli umani sono sparsi in tutta Elden e in tutto Hicaro. Mentre su Hicaro e le sue città imperiali sono una delle due razze dominanti (l'altra sono gli elfi eladrin), sulla superficie sono quasi sempre schiavi di razze dominanti come giganti.
  • Halfling, mezz'elfi, mezz'orchi: Queste razze sono un pò dappertutto, vivino nelle città volanti e sulla superficie e possono ricoprire qualsiasi ruolo medio basso non dominante.
    Per leggere la descrizione della razza degli halfling imperiali clicca qui.
    Per leggere la descrizione della razza dei mezz'elfi leggi questo articolo.
  • Namor (Elfi marini): Importantissimi per le città volanti, gli elfi marini contribuiscono alla sopravvivenza delle città volanti elfiche, pescando per loro il fabbisogno in pesce. Naturalmente vivono in acqua e non desiderano vivere nelle città volanti :) Non vi sono molte comunità, ma quelle che esistono vivono al di sotto delle città elfiche.
    Per leggere la descrizione della razza degli elfi marini (Namor) clicca qui.
  • Umanoidi organizzati: Orchi, goblin, coboldi sono sopravvissuti in piccole comunità raccoltesi attorno ai pochi lembi di terra rimasti, organizzandosi con zatteroni, chiatte e case galleggianti. Non hanno per nulla perduta l'indole selvaggia, però temono le città volanti. Alcuni di loro sopravvivono presso i territori dei giganti come schiavi o guardie mentre altri lavorano come guardie del corpo nelle città di Hicaro.
  • Draghi: i draghi che vivevano in simbiosi con l'impero vivono tutt'ora in forma umana presso l'impero mantenendo il loro anonimato. Altri vivono dominando alcuni territori rimasti emersi, per esempio i draghi del freddo convivono con i giganti del gelo. Il Massiccio di Thor'hur originalmente sollevato in aria per ospitare i nani, ora è occupato da draghi neri e rappresenta una vera e propria minaccia per qualsiasi città o fortezza volante. I nani sopravvissuti affermano che i draghi all'interno del massissio siano più di 200. Draghi verdi ed elfi selvaggi coabitano alcuni territori vivendo in simbiosi. I draghi marini invece sono divenuti i nuovi draghi dominatori di Elden o almeno della sua parte acquatica.
  • Giganti: I Giganti del gelo e i giganti del fuoco sono la razza umanoide più potende di Elden dopo i draghi. Rispetto a quest'ultimi che però non sempre collaborano tra di loro, i giganti hanno una società complessa e progredita anche magicamente. I Giganti del gelo sono tra le poche razze umanoidi al di fuori dell'impero che possedevano castelli volanti sopra alle nuvole negli anni del disgelo. Hanno costruito dighe per arginare le acque dal loro Regno bianco e si sono alleati con i draghi bianchi per solidificare e difendere i propri territori. Tra i loro schiavi troviamo numerosi giganti delle colline, ogre, lupi, troll e varie razze umanoidi minori. I Giganti del fuoco invece vivono tutti sulle pendici e all'interno del grande Goliath, l'altissimo vulcano abitat di numerose specie selvagge e non solo tra cui draghi rossi, chimere, elementali della terra e del fuoco, minotauri, yuan ti, schiavi duergar e tanti altri schiavi umanoidi.
RAZZE GIOCANTI
Le razze che i giocatori hanno a disposizione sono poche, sempre che il master non desideri far giocare qualche razza umanoide come coboldi, goblin, orchi con le limintazioni ambientali del caso (certamente un goblin in una città imperiale avrebbe vita difficile). Le razze permesse ai giocatori sono le seguenti:
-Elfo imperiale
Eladrin o elfo del sole (scegliete voi da dove prendere le stats) un articolo ne descrive bene le caratteristiche e abitudini, leggete qua.
-Elfo selvaggio (figlio della foglia)
Il classico elfo dei boschi descritto in questo blog con un articolo apposito.
-Gnomo
Lo gnomo, creatura arcana eccentrica e molto particolare descritta in questo articolo.
-Goliath
Diffusi nei territori dei giganti, alcuni viaggiano per le terre libere come avventurieri e finiscono anche per fare da guardie del corpo a Hicaro se sono fortunati. Non passano inosservati.
-Halfling
Gli halfling sono integrati nella comunità umane, per l'impero leggete questo articolo, per le altre provenienze utilizzate le statistiche base del manuale;
-Mezz'elfi
Moltissimi esemplari dovuti alla continua promiscuità tra elfi ed umani (più tra elfi maschi ed umani femmina); Descritti in questo articolo.
-Mezz'orchi
Pochissimi esemplari di seconda o terza generazione o provenienti dalle zone dei popoli liberi;
-Morfici
Diffusi nei territori degli elfi selvaggi e loro alleati, condividono con questi l'odio per l'impero.
-Namor (elfi del mare)
Razza acquatica descritta in questo blog in questo articolo.
-Nano
Sono pochissimi i nani sopravvissuti e vivono in ghetti presso le comunità umane della città dell'impero.
La loro razza è descritta in questo articolo.
-Tiefling
Sono rarissimi e quei pochi che ci sono hanno tratti demoniaci fisici facilmente occultabii sotto ai vestiti. Non hanno ruoli di rilievo nella società per passare inosservati. La loro razza è descritta in questo articolo.
-Umano
Diffuso in tutto Elden non ha bisogno (per ora) di descrizioni.

RAZZE STANDARD NON ESISTENTI
Deva, Draconico, Frammentale, Genasi, Githzerai, Wilden, razze planari o esterni
La domanda sorge spontanea, esistono razze (anche da giocare) diverse da quelle indicate in questo elenco? Si ma con parsimonia. Non esiste una cittadella volante drow, una cittadella volante duergar e così via, il master non deve correre il rischio di creare una città volante per ogni etnia, però è possibile che alcuni individui siano sopravvissuti, potrebbero anche essere gli ultimi sopravvissuti della loro specie. Se questi individui abitano a Hicaro devono essere integrati con la società descritta del blog, se invece vivono su Elden è probabile che siano schiavi o parassiti delle comunità dei giganti e degli elfi selvaggi.